tikka-004b

Chicken Tikka Masala

Da qualche tempo mi sono appassionata alla cucina indiana, in realtà però, questo piatto ha origini incerte ed è stato oggetto di dibattito qualche anno fa. E’ un piatto diventato molto popolare in Gran Bretagna, sembra, rivisitato per i palati occidentali, da Ali Ahmed Aslam, alcuni decenni fa, in una cucina di Glasgow, il quale preparò un sugo con spezie, unito a salsa di pomodoro, dopo che un cliente aveva ritenuto il suo pasto troppo asciutto. Nel 2009, un deputato laburista inglese, il sig. Mohammad Sarwar, ha presentato una mozione al Parlamento, chiedendo di riconoscere la città di Glasgow quale patria di questo piatto popolare, al fine di ottenere la Denominazione di Origine Protetta da parte della UE (Chicken Tikka inglese come Parmigiano Reggiano italiano? Mi sembra un po’ inverosimile!). Aslam, oggi proprietario di un ristorante, vuole che il suo piatto abbia la stessa tutela giuridica al pari di altri cibi famosi, sostenuto da Mr. Sarwar che ha detto: “Il contributo di Glasgow alla cucina popolare merita di essere più ampiamente riconosciuto”, “Tikka Masala è forse uno dei primi esempi della moda attuale di cucina fusion”. D’altra parte però, la richiesta è stata definita “assurda” dai maggiori storici del cibo di Dheli, lo chef dell’ultimo imperatore ha affermato che la ricetta è stata tramandata attraverso le generazioni della sua famiglia e che è un’autentica ricetta Mughlai, preparata dai loro antenati, cuochi reali del periodo Mughal. Hemanshu Kumar, il fondatore di Eating Out, un gruppo che sostiene il patrimonio culinario di Delhi, ha ridicolizzato la pretesa di Glasgow: “Brevettare il nome Chicken Tikka Masala è fuori questione. Esso è stato preparato in India per generazioni”. Nonostante le istanze di rivendicazione e la disputa in atto, gustiamoci questo piatto saporito e colorato, di sicuro effetto!

Chicken Tikka Masala

By 27 novembre 2013

Ho ancora in dispensa le spezie che mi ha regalato la mia amica Sheeja che sono perfette per preparare la ricetta di oggi (letteralmente, pezzetti di pollo al curry). Ho seguito le indicazioni di Lorraine Pascale su Gambero Rosso, mi piace molto la sua cucina “easy”, facile e veloce. Un curry di pollo con paprika, senape e zenzero, servito con riso basmati, un mix di colori e profumi.

  • Tempo di preparazione : 15 minuti
  • Tempo di cottura : 25 minuti
  • Quantità : 4 persone

Ingredienti

Istruzioni

Tagliare il petto di pollo a pezzetti e far rosolare in padella con 4 cucchiai di olio extravergine di oliva per 5 minuti. Unire la cipolla tagliata a fettine sottili, l’aglio tritato, lo zenzero fresco grattugiato, la panna fresca, la salsa di pomodoro, il mix di spezie e il sale e pepe, amalgamare gli ingredienti e terminare la cottura del pollo. Intanto cuocere il riso in acqua bollente salata, facendo assorbire l’acqua di cottura (senza scolarlo). Quando è pronto, dopo circa 10 minuti, unire 1-2 cucchiaini di curry in polvere (Lorraine ne mette molto di più per farlo colorare di giallo, in questo modo però la spezia si sente molto e questo dipende dal gusto personale), mescolare bene delicatamente e adagiarlo sul piatto da portata. Versare i pezzi di pollo con la salsa al curry sul riso. Decorare con foglie di prezzemolo e servire.

Note: io ho diminuito la quantità di spezie prevista, nonostante questo, il piatto risulta abbastanza piccante. Se si vuole sostituire il riso, Lorraine prepara un pane malese, il Roti Jala, un pane a nido molto particolare e decorativo, fritto in padella che mi piacerebbe provare.

http://www.telegraph.co.uk/foodanddrink/5972643/Chicken-tikka-masala-row-grows-as-Indian-chefs-reprimand-Scottish-MPs-over-culinary-origins.html
http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/scotland/glasgow_and_west/8161812.stm

La ricetta va a Cinzia del blog Cindystar, per la raccolta dell'Abbecedario Culinario Mondiale dal progetto di Aiù della Trattoria Muvara

 

Print

4 commenti
  1. ermella
    ermella says:

    Ricetta fantastica . Ho preparato nello stesso modo tutto il pollo tagliato a pezzi piccoli e il risultato é stato eccellente . Grazie !

    Rispondi
  2. sandra
    sandra says:

    mi piacciono le ricette di Lorraine Pascale e mi piace questa ricetta e come l’hai fotograta. e mi piace pure l’approfondimento che ci dai. grazie cara, grazie grazie grazie!
    Sandra

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *