Torta alle pesche

Scroll down for english version recipe

Torta alle pesche

By 24 settembre 2013

Finalmente una torta alle pesche! Si, perché ho provato e riprovato ricette con questi frutti ma il risultato non era mai stato soddisfacente a causa della loro eccessiva acquosità (le pesche sono tra i frutti che contengono il 95% di acqua). Ci volevano le pesche settembrine per ottenere una torta così buona e perfetta! Ho trovato delle pesche bellissime, grandi e sode, a pasta gialla della Valdaso che, non a caso, hanno ottenuto il marchio di qualità QM della Regione Marche. Questo marchio regionale garantisce la qualità della merce prodotta seguendo un rigoroso disciplinare di produzione e controlli indipendenti.

Avevo la ricetta di Maria e Josh, della loro Peach Pie e, con qualche modifica, ho ottenuto una torta fantastica, croccante e morbida allo stesso tempo, con un ripieno leggermente speziato.

La “pie” Americana (già esportata dagli inglesi nelle colonie) è una torta famosissima, tanto da essere oggi considerata un vero e proprio dolce nazionale, il suo impasto è simile alla nostra crostata.

  • Prep Time : 40 minutes
  • Cook Time : 40 minutes
  • Yield : 6 persone

Ingredients

Instructions

Riunire la farina, lo zucchero e il sale in una ciotola. Aggiungere il burro tagliato a dadini e mescolare per amalgamare il burro alla farina. Aggiungere il latte e lo yogurt freddi, poi l’acqua fredda e l’uovo. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo, formare una palla, avvolgerla in pellicola alimentare e mettere in frigo per 15 minuti. Nel frattempo preparare il ripieno di pesche: in una grande ciotola, unire le pesche, lo zucchero, la cannella, la noce moscata, l’amido di mais e l'estratto di vaniglia. Mescolare delicatamente per amalgamare gli ingredienti.

Togliere la pasta dal frigo e dividerla in 2 pezzi. Stendere la pasta sul piano da lavoro, leggermente infarinato e con il matterello formare un disco del diametro di circa 27 cm. Trasferire la pasta nella teglia e riempire la torta con il ripieno di pesche. Formare il secondo disco, tagliare la pasta facendo un reticolo e coprire il ripieno. Volendo, è possibile anche lasciare intatto il cerchio e coprire completamente il ripieno, praticando un paio di tagli con un coltello affilato. Ripiegare i bordi della pasta inferiore insieme a quella superiore, sigillando con le dita. Spennellare con uovo sbattuto (facoltativo) e spolverare di zucchero semolato. Cuocere in forno a 200° per 40 minuti o fino a quando la torta è dorata. Lasciare raffreddare completamente la torta prima del taglio. 

Note: Ho messo l’uovo nell’impasto e tenuto in frigo 15 minuti; sopra ho spolverato solo con lo zucchero. Ho seguito il procedimento che faccio di solito per la base della crostata, mentre quello di Maria e Josh è un po’ più elaborato. L’aggiunta dell’amido di mais serve ad assorbire il succo in eccesso della pesca durante la cottura, infatti la torta al suo interno si presenta con un ripieno succoso ma dalla giusta consistenza. E’ possibile utilizzare questa base della torta utilizzando il ripieno di frutta preferito.

Questa ricetta è il mio contributo alla raccolta settimanale del WHB # 403 che ospito io dal 23 al 29 settembre 2013. Ringrazio come sempre Haalo di Cook almost anything, Kalyn di Kalin's kitchen e Brii di Briggishome.

English version recipe

For the pie crust:
300 grams cups all-purpose flour
1 tablespoon sugar
1 teaspoon salt
170 grams unsalted butter, cold and cut into cubes
40 grams yogurt, cold + 40 grams milk, cold  (or 80 grams buttermilk)
1-2 tablespoons water, cold
1 egg
sugar, for sprinkling on top of pie

For the peach filling:
2 large sliced peaches
110 grams granulated sugar
1 teaspoon ground cinnamon
1/4 teaspoon ground nutmeg
3-4 tablespoons cornstarch, depending on how juicy your peaches are
1/2 teaspoon vanilla extract

Directions:
Combine flour, sugar and salt in a bowl. Add the diced butter and stir to mix the butter into the flour. Add cold milk and yogurt (or buttermilk), then the cold water and the egg. Knead until a smooth mixture, form a ball, wrap in plastic wrap and chill in the fridge for 15 minutes. Meanwhile prepare the filling of peaches in a large bowl, combine peaches, sugar, cinnamon, nutmeg, cornstarch and vanilla extract. Gently stir until mixed well. Remove the dough from the fridge and divide it into 2 pieces. Roll out the dough on the lightly floured pastry board, with rolling pin to form a disk with a 27 cm diameter. Transfer dough to pie pan. Fill pie with peach filling. Repeat with the second disk of dough. Cut dough and make a lattice over the filling. You can also leave the circle intact and cover the filling completely, cutting a few vents with a sharp knife. Fold the edges of the top and bottom crusts together and use your index fingers and thumb to pinch into a pattern. Sprinkle with sugar. Bake in a 400 degrees F (200° C) oven for 40-45 minutes or until the pie is bubbling and the crust is golden brown. Let the pie cool completely on a wire cooling rack before cutting

Notes: I followed the method that I usually do for my pie crust, while that Mary and Josh’s is more labored. You can use this same pie crust to make apple pie, berry pie, strawberry rhubarb pie…your favorite filling. 

Print

15 commenti
  1. Cinzia Ceccolin
    Cinzia Ceccolin says:

    Eccomi Lucia e piacere di conoscerti!! Prima di tutto, complimenti per il tuo bellissimo blog!!! E’ bellissimo 🙂 Torta splendida e sicuramente deliziosa!!! Adoro le pesche 🙂 Volevo dirti che parteciperò al whb, visto che ho partecipato con Carla Emilia ed Elena, non potevo mancare 🙂 Domani appena post esce, perché è programmato per le 10.00, ti mando tutti dati al tuo indirizzo mail. Grazie e ancora complimenti per blog, e per ricetta favolosa 🙂 un abbraccio e notte

    Rispondi
  2. Silvia
    Silvia says:

    Che buone le pesche della Val D’Aso…mia sorella abita lì vicino e ogni tanto ce ne porta qualche cassettina! Questa pie mi ispira tanto tanto…credo che la rifarò presto magari cambiando frutta!

    Ciao
    Silvia

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] secondo me meglio quelle a pasta gialla. Questo post partecipa al WHB 403 ospitato da Lucia di Torta di rose come sempre vi ricordo che se volete partecipare alla raccolta basterà mandare la […]

  2. […] Il mio contributo, Torta alle pesche. […]

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *