mimosa 031

Torta mimosa

mimosa 026

mimosa 031

Torta mimosa

By 8 marzo 2017

La torta mimosa è diventata nel tempo il dolce tipico della Festa delle donne, infatti trova la sua origine nel fiore della mimosa, simbolo di questa ricorrenza, proposto nel 1946 da Teresa Mattei, dirigente dell'Unione Donne Italiane, perché " fiore povero, facile da trovare nelle campagne e fiorito durante questo periodo".

Le radici di questa festa però risalgono al primo decennio del 1900, quando ebbe luogo la prima Festa della donna il 28 febbraio 1909, a New York City, organizzata dal partito socialista che sosteneva i diritti economici delle lavoratrici e il diritto al voto. Nel 1910, Clara Zetkin nella "Seconda Conferenza Internazionale delle donne che lavorano", ha sostenuto l'importanza di organizzare una giornata internazionale delle donne lavoratrici. La conferenza decise che ogni anno, ogni paese, avrebbe dovuto celebrare nello stesso giorno una "festa della donna".  In occasione del Secondo Congresso Internazionale delle Donne Socialiste si decise di tenere la prima Giornata internazionale della donna il 19 marzo 1911.

Da quel momento i movimenti e le proteste delle donne si moltiplicarono e raggiunsero anche l'Europa. L'8 marzo 1917, a San Pietroburgo le donne guidarono una grande manifestazione che rivendicava la fine della guerra. Le proteste esplosero in tutto il paese, portando al crollo dello zarismo e la data dell'8 marzo 1917 che segnò l'inizio della Rivoluzione russa di febbraio, fu scelta anche dalle donne durante la seconda conferenza internazionale delle donne comuniste nel 1921, che fissarono all'8 marzo la "Giornata internazionale dell'operaia".

In Italia la ricorrenza si festeggia a partire dal 1922 e successivamente, negli anni '50 viene creato il dolce, ma non si hanno notizie certe sul suo inventore che volle rappresentare il fiore giallo con piccoli pezzi di Pan di Spagna. La mia torta mimosa è uno scrigno pieno di crema pasticcera e panna montata, con uno strato di ananas caramellato.

  • Tempo di preparazione : 30 minuti
  • Tempo di cottura : 40 minuti
  • Quantità : 8 persone

Ingredienti

Istruzioni

Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ferma quest'ultimi, conservateli in frigo. Montate i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi, unite gradualmente il lievito e la farina, quindi unite gli albumi montati incorporandoli con una spatola dal basso verso l'alto. Versate il composto in una tortiera  dal diametro di 20 cm, foderata con carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti. Fate raffreddare la torta.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera: mescolate il tuorlo d'uovo con lo zucchero fino a farlo diventare spumoso, unite la farina e continuate a mescolare. Aggiungete il latte gradualmente, sempre mescolando, cuocete a fuoco molto basso fino a quando il composto si addensa. Fate raffreddare completamente la crema.

Preparate la bagna: in un pentolino fate sciogliere lo zucchero con l'acqua e il limoncello.

Tagliate via la superficie dorata della torta, con un coltellino scavate la parte interna della torta fino a due cm circa di profondità e sbriciolate il composto con le dita. Con un pennello di silicone bagnate la base e il bordo della torta con lo sciroppo al limoncello.

Tagliate a pezzetti le fette di ananas, fatele caramellare in una pentola antiaderente con il burro e lo zucchero, unite la vaniglia e alla fine sfumate con il limoncello.

Montate la panna fresca e unitela delicatamente alla crema pasticcera con una spatola. Fate un primo strato di crema e panna, farcite con i pezzetti di ananas, versate la crema rimanente ricoprendo anche tutto il bordo esterno con una spatola. Ricoprite tutta la torta con il pan di spagna sbriciolato premendo delicatamente intorno al bordo per far aderire bene alla crema. Mettete in congelatore per una ventina di minuti prima di servire.

[fonte ricetta]

 

Print
6 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *