Torta morbida al gianduia con caramello

Con questo post partecipo al contest “La cucina del cuore”

Questa torta l’ho preparata per festeggiare il mio compleanno in famiglia e curiosamente coincide proprio con la data di inizio del contest “La cucina del cuore”, una simpatica iniziativa di Valentina in collaborazione con la squadra di “Cucinando

Torta morbida al gianduia con caramello

By 17 gennaio 2013

Irresistibile abbinamento tra nocciole e cioccolato gianduia, con l’esterno croccante e il cuore morbido per questa torta, dalle note sorprendentemente esaltanti, che oggi condivido con voi. Non si potrebbe mai immaginare che il connubio tra le nocciole e il cioccolato nacque più per ragioni pratiche che per l’estro di un pasticciere. Infatti il gianduiotto, che ne decretò il successo, fu un espediente per rimediare alla carenza di cacao, che nell’Ottocento era diventato sempre più costoso e difficile da trovare, a causa dell’embargo napoleonico alle merci provenienti dalle colonie inglesi. Il pasticciere torinese Michele Prochet ebbe allora l’idea di miscelare il cioccolato con le nocciole, ricchezza della sua regione, creando il primo cioccolatino a base di gianduia, ispirato alla maschera torinese, poi battezzato “gianduiotto”. Sempre in Piemonte, terra di nocciole pregiate, è nata la Nutella, versione spalmabile del gianduia, ormai sappiamo famosa in tutto il mondo. L’impasto del gianduiotto si prepara con zucchero, nocciole, una miscela di cacao e burro di cacao senza latte.

[note e ricetta da Sale&Pepe]

  • Prep Time : 55 minutes
  • Cook Time : 35 minutes
  • Yield : 8 persone

Ingredients

Instructions

Tostare le nocciole per qualche minuto in forno e intanto separare i tuorli dagli albumi. Passare al mixer le nocciole con la metà dello zucchero a velo, fino ad ottenere una polvere finissima. Tritare il cioccolato e trasferirlo in una ciotola resistente al calore con il burro a dadini, far sciogliere il tutto a bagnomaria. Unire i tuorlo d’uovo al composto ottenuto e mescolare. Aggiungere lo zucchero a velo rimasto e le nocciole tritate con lo zucchero, mescolare e togliere la ciotola dal bagnomaria.

Montare gli albumi con un pizzico di sale e lo zucchero semolato fino ad ottenere una meringa lucida ma ancora morbida. Unire la meringa al composto precedente mescolando con movimenti dal basso verso l’alto. Aggiungere la farina setacciata e amalgamare con cura gli ingredienti.

Versare il composto in uno stampo di 18 cm di diametro rivestito con carta da forno bagnata e strizzata. Cuocere in forno caldo a 230° per 10 minuti, poi abbassare la temperatura a 180° e proseguire la cottura per altri 25/30 minuti.

Lasciare riposare la torta per 5 minuti, toglierla dallo stampo, farla raffreddare e metterla in frigorifero per circa 6 ore. Trascorso questo tempo, togliere la torta dal frigo e spolverizzarla abbondantemente di cacao.

Decorare con le nocciole immerse per qualche minuto nello zucchero caramellato su fiamma media con 2 cucchiai di acqua, e fatte raffreddare su carta da forno.

Print

15 commenti
  1. Criscris
    Criscris says:

    E’ incredibilmente bella ma volevo chiederti una cosa: come ti è venuta la fossetta al centro per metterci la decorazione?

    Rispondi
  2. e il basilico
    e il basilico says:

    non ho capito cos’è successo, ma mi si è cancellato il commento…uffa. Ti avevo scritto un sacco di complimenti sulla tua torta fantastica, mannaggia. complimenti è favolosa e sembra davvero squisita. buona giornata. è stato un piacere. eleonora

    Rispondi
  3. Sale Zucchero e Cannella...
    Sale Zucchero e Cannella... says:

    Oh mamma mia…questa torta dev’essere sublime!!! E poi se ha il cuore morbido è proprio la torta che fa per me! Io mi sciolgo insieme al boccone, quando assaggio un dolce al cioccolato col cuore fondente!!! 😛 Se continuo così…non dimagrirò mai!

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *