Kaiserschmarrn

…ovvero, Frittella dolce dell’Imperatore dalla cucina austriaca per l’Abbecedario Culinario. Rosa Maria del blog Torte e Dintorni, ci ospita per la 19a tappa in giro per l’Europa

Kaiserschmarrn

By 29 Gennaio 2014

Il Kaiserschmarren (dal tedesco Kaiser - “Imperatore”, e Schmarr(e)n - “Frittata dolce”, letteralmente “stupidaggini”) è uno dei più famosi dolci austriaci, diffuso in tutta l’area dell’ex Impero Austro-Ungarico.
Si tratta di una spessa crêpe tagliata in pezzi, che viene cosparsa di zucchero a velo e servita con marmellata di ribes, di mirtilli o salsa di mele.

Narra la leggenda che, una sera, l’imperatore Francesco Giuseppe, non avendo tempo di partecipare al solito pranzo serale, avesse ordinato al suo cuoco una crêpe da servire nel suo studio. Il povero cuoco, preso alla sprovvista ed impegnato a preparare la cena per l’esigente famiglia reale, si scordò della crêpe e la lasciò troppo sul fuoco facendola leggermente bruciare. Inoltre, al momento di girarla questa si ruppe. Poiché non aveva tempo di prepararne un altra, il cuoco spezzettò del tutto la crêpe, e, non potendola più farcire, mise la marmellata al bordo del piatto e coprì le bruciature con abbondante zucchero. L’imperatore, vedendosi presentare quella nuova pietanza la assaggiò e gli piacque talmente tanto che da quel giorno fu la sua preferita.

  • Prep Time : 10 minutes
  • Cook Time : 10 minutes
  • Yield : 6 persone

Ingredients

Instructions

Mescolare i tuorli, la farina, la panna ed il sale fino ad ottenere una consistenza semifluida. Montare gli albumi a neve e aggiungere lo zucchero continuando a montare. Unire gli albumi all’impasto di farina amalgamando delicatamente.
Mettere il burro in una padella e farlo sciogliere, poi versare l'impasto, coprire con il coperchio e cuocere qualche minuto (la fiamma non deve essere troppo alta). Cospargere l’impasto con l'uva sultanina, girare il tutto e ultimare la cottura. Se non riuscite a capovolgere la crêpe in un solo pezzo non vi preoccupate: si possono già tagliare i pezzi e girarli più facilmente. Spezzettare e lasciare rapidamente evaporare. Servire caldo con zucchero a velo.

Print

6 commenti
  1. Terry
    Terry says:

    Con questa ricetta mi hai ricordato 1) la scadenza della tappa… 2) che è da una vita che voglio preparare questa “frittata dolce” 🙂
    sempre stupende le tue idee e foto!

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *