Milk Loaf di Paul Hollywood

Milk Loaf di Paul Hollywood

By 11 giugno 2018

Oggi ho preparato un pane morbido al latte che porterò alla chef di questa settimana, Monia del blog Gata da plar, per il nuovo gioco culinario MENU' LIB(E)RO, dopo gli Aperitivi e gli Stuzzichini, questa terza tappa è dedicata al "Pane di casa".

Ho scelto una ricetta di Paul Hollywood dal suo libro "How to bake". Paul è figlio di un panettiere e si è appassionato alla cottura al forno fin da quando aveva otto anni e passava molto tempo nel suo negozio. Inizialmente studia scultura alla Wallasey School of Art ma poi lascia il corso per dedicarsi alla panetteria, lavorando in diversi panifici. In seguito diventa capo pasticciere in alcuni importanti hotel inglesi.

Questo pane non è dolce, nonostante l'aggiunta di zucchero, ha una buona morbidezza data dal latte. È ottimo da solo, con burro e marmellata, ma è adatto anche per un sandwich farcito. La crosta scura e lucente nasconde una meravigliosa e morbida mollica bianca.

  • Prep Time : 3h 00 min
  • Cook Time : 25-30 minutes
  • Yield : 1 pane

Instructions

Nella ciotola dell’impastatrice mescolate il burro con la farina fino a quando si formano grandi grumi, quindi aggiungete lo zucchero, il sale e il lievito, mantenendo il lievito e il sale sui lati opposti della ciotola. Aggiungete circa due terzi del latte e mescolate delicatamente con le dita, unite poco alla volta il rimanente latte e impastate fino a ottenere un composto morbido, liscio, setoso ed elastico. Mettete l'impasto in una ciotola da cucina oleata, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per un paio d'ore.

Imburrate una teglia rettangolare e disponetevi l’impasto, ricopritelo con della pellicola oliata e lasciate lievitare ancora fino al raddoppio del volume.

Preriscaldate il forno a 210 C. Spennellate delicatamente il pane con un po'di latte, quindi infornate e cuocete per 25 minuti circa, fino a quando la crosta è di un bel colore marrone scuro e la pagnotta suona vuota quando si tocca sotto. Raffreddate su una griglia.

 

Il progetto nasce dalla fervida mente di Aiù e dalla sua "segretaria" Marta, se volete partecipare leggete QUI le regole.

 

Ti potrebbero interessare

Print

4 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *