Pane senza impasto al farro e avena

Pane senza impasto al farro e avena

By 26 Marzo 2019

Questo metodo di panificazione è diventato in assoluto il mio preferito, si prepara davvero in 10 minuti, il tempo di amalgamare gli ingredienti, poi si lascia riposare a temperatura ambiente per 18-20 ore e...il pane si fa da solo. Il metodo del pane senza impasto è sempre quello consolidato di Jim Lahey ed è l'unico che mi permette di ottenere una vera crosta croccante e un'ottima alveolatura. La crosta si forma nei primi trenta minuti di cottura a una temperatura alta, con il contenitore coperto, poi nei successivi trenta minuti  con il contenitore scoperto, il pane termina la sua cottura e la crosta si colora. Per la versione di oggi ho usato una parte di farina di farro integrale e una parte di fiocchi d'avena frullati al momento. Ho variato di poco le quantità indicate da Jim nel suo libro e ho utilizzato il mix di farine per ottenere un sapore rustico.

  • Prep Time : 10 minutes
  • Cook Time : 60 minutes
  • Yield : 1 pagnotta

Instructions

 

Mescolate la farina, il sale e il lievito in una ciotola dai bordi abbastanza alti, aggiungete l'acqua e mescolate con un cucchiaio di legno o a mano per 30 secondi circa, fino ad avere un impasto bagnato e appiccicoso. Deve essere molto appiccicoso, se non lo è, aggiungete uno o due cucchiai di acqua. Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate riposare a temperatura ambiente (22°C circa) in un luogo non colpito dalla luce diretta del sole, fino a che l'impasto è raddoppiato e la superficie è punteggiata da bollicine, ci vorranno 18 ore.

Quando la lievitazione è completa, infarinate un piano di lavoro e rovesciate la pasta aiutandovi con un raschiapasta o una spatola di silicone. Usate le mani leggermente infarinate o la spatola per sollevare la parte esterna dell'impasto e ripiegarla verso il centro. Modellate per ottenere una pagnotta.

Spolverate un canovaccio di cotone o di lino con abbondante crusca, farina di mais o farina 0 e trasferitevi l'impasto in modo che la parte piegata sia sotto. Spolverate il pane con la farina e coprite con il canovaccio, senza stringere. Lasciate lievitare ancora per 2 ore in un posto caldo al riparo di correnti d'aria. L'impasto è pronto quando è raddoppiato e premendo con un dito rimane un'impronta profonda circa mezzo centimetro, se scompare subito lasciate lievitare altri 15 minuti.

Mezz'ora prima del termine della seconda lievitazione, riscaldate il forno a 245°C con la griglia nella parte più bassa, riscaldate anche la pentola.

Togliete la pentola riscaldata dal forno e togliete il coperchio, aprite il canovaccio e spolverate il pane con della farina e versatelo delicatamente ma rapidamente nella pentola, con le mani o direttamente dal canovaccio. Fate in modo che la parte piegata sia rivolta verso l'alto. Coprite con il coperchio e infornate per 30 minuti.

Togliete il coperchio e continuate la cottura finché il pane è marrone scuro, ma non bruciato, per altri 30 minuti circa (dipende dal vostro forno). Fate raffreddare il pane su una griglia, aspettate almeno un'ora prima di tagliarlo.

Print

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *