Couronne Bordelaise – Pane di Bordeaux

 

Ogni regione in Francia ha la sua forma di pane particolare. La corona di Bordeaux è un pane tipico francese, originario del sud-ovest della Francia e in particolare della regione vinicola di Bordeaux, è un simbolo di convivialità, facile da condividere durante un pasto e la forma finale è davvero bella ed elegante per un pane. Mostra la sua bella crosta dorata e si presenta sotto forma di una grande collana di palle di pasta e sorprende la sua mollica soffice sotto la crosta croccante. La corona tradizionale veniva fatta con una piccola parte di farina di segale, io ho usato solo farina bianca per pane, i due cucchiai di olio di girasole danno un sapore delicato e fanno la differenza.

Una crosta croccante, una mollica densa e morbida, la corona bordolese è una pagnotta di forma circolare, con un buco al centro, composta da 8 palline attaccate da un disco di pasta. Dopo la prima lievitazione la pasta si divide in 9 pezzi, lasciando l’ultimo pezzo un po’ più grande degli altri che verrà steso a forma di disco. Questo disco formerà una sorta di “colletto” che salda insieme il pane. In cottura, il “colletto” si apre e dà al pane la forma simile a un fiore sbocciato.

La tradizione vuole che questo pane venga fatto lievitare nel cesto di vimini a forma di ciambella, o banneton, in mancanza si può utilizzare come ho fatto io, uno stampo rotondo a ciambella. In passato, i fornai facevano corone che pesavano più di 5 chili, mentre al giorno d’oggi quelle più grandi non superano il chilo.

Couronne Bordelaise – Pane di Bordeaux

By 18 Giugno 2019

 

La Couronne Bordelaise è un pane regionale tipico francese, la particolarità è nella sua forma che si ottiene con una tecnica precisa e devo dire che questo è il secondo tentativo che ho fatto per riuscire a ottenere la sua forma tradizionale. Con la prima prova non ero riuscita a "far fiorire" il colletto di pasta che va messo al centro della corona. Sul sito di Snapulk potete vedere le foto di tutti i passaggi che devono essere seguiti minuziosamente.

  • Prep Time : 30 minutes
  • Cook Time : 35 minutes
  • Yield : 1 pagnotta

Ingredients

Instructions

Mescolate tutti gli ingredienti nella ciotola di un robot da cucina o nella planetaria e impastate per 10 minuti. Lasciate lievitare l'impasto in un luogo caldo fino al raddoppio (il tempo dipende dalla temperatura dell'ambiente di lievitazione). Piegate l'impasto su se stesso con una spatola più volte, in questo modo si formeranno delle bolle d'aria che daranno poi una buona mollica alveolata. Tagliate l'impasto in 9 pezzi, il nono pezzo dovrà essere un po' più grande. Se non avete il banneton a corona prendete uno stampo rotondo da 22 cm circa, ponete al centro una ciotola di ceramica, ricoprite con un canovaccio di cotone e spolverate di farina. Formate 8 palline, quindi stendete il nono pezzo con il matterello a mezzo centimetro di spessore e con un diametro di 15 cm circa. Adagiate il disco al centro dello stampo formando una cupola. Posizionate le 8 palline di pasta nello stampo (una parte delle palline combacerà con il disco di pasta). Con un coltellino affilato incidete il centro della cupola formando 8 triangoli, prendete ogni triangolo con le dita e portatelo sopra ogni pallina. Mettete lo stampo dentro un sacchetto di plastica capiente, chiudetelo e fate lievitare per circa un'ora o fino al raddoppio.

Preriscaldate il forno a 240°C. Quando è caldo, versate mezzo litro di acqua calda in un contenitore posto sul fondo del forno. Delicatamente fate rovesciare il pane su una teglia (operazione delicata). Infornate e cuocete per 10 minuti, abbassate il forno a 220º C e cuocete per 10 minuti, abbassate ancora a 200°C e cuocete per altri 15 minuti.

Print
0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *