Spaghetti sardi

Spaghetti sardi

By 28 agosto 2018

Spaghetti da Guinness dei Primati questo piatto di Gianfranco Carosi, una delle 150 ricette di condimenti per spaghetti, da preparare in pochi minuti e non è poco. Nel suo locale di Viterbo, nato nel 1980, Carosi stabilisce il record di ben 215 tipi di sughi diversi, sempre disponibili e preparati mentre cuoce la pasta. Il record viene riportato dal "Guinness dei primati 1986". Un libro di ricette abbastanza datato ma ricco di ricette facili e veloci che Ave Ninchi raccomanda "...caldamente...a tutte le donne, in modo speciale a quelle che lavorano ed hanno poco tempo per preparare piatti appetitosi". La particolarità di questa raccolta di condimenti è la fantasia e l'inventiva dell'autore a preparare sughi particolari, dai gusti inediti, nel lasso di tempo che serve per cuocere la pasta. E se utilizzerete l'amore, ingrediente insostituibile per fare piatti squisiti, come sostiene Carosi, acquisirete un metodo che vi permetterà di variare il vostro menù quotidiano, anche disponendo di poco tempo e con risultati assicurati.

E allora per l'ottava tappa di Menù lib(e)ro, dedicata ai "Primi piatti di terra", è perfetto questo piatto di spaghetti con salsiccia fresca, zafferano e salsa di pomodoro. La chef di turno è l'amica Elena di Zibaldone culinario che raccoglie tutte le ricette dei cuochi partecipanti alla nuova rubrica culinaria.

 

  • Prep Time : 15 minutes
  • Cook Time : 20 minutes
  • Yield : 2 persone

Ingredients

Instructions

Fate imbiondire l'aglio nell'olio, poi toglietelo. Unite la cipolla e la salsiccia spappolata. Fate rosolare, poi bagnate con l'acqua, aggiungendo lo zafferano e il dado. Unite infine la salsa di pomodoro, fate cuocere per circa 10 minuti a fuoco molto basso. Nel frattempo cuocete la pasta, scolatela al dente e fatela saltare nel sugo preparato. Servite gli spaghetti con una spolverata di formaggio pecorino.

 

Acquista il libro su Amazon

 

o se ami leggere iscriviti al servizio Kindle Unlimited

Il servizio include:

accesso illimitato a più di 1 milione di titoli

ampia selezione di titoli in lingua originale

disponibilità dei titoli in qualunque momento, su qualunque dispositivo, con l’app Kindle gratuita

 

 

 

Dall'idea di Aiù e Marta il nuovo progetto culinario per un menù completo e ricco di idee

 

 

Potrebbero interessarti

Print

4 commenti
  1. Aiu'
    Aiu' says:

    Interessante questa ricetta anche se come sarda devo dire che non credo che sia una ricetta “sarda” 🙂 Assomiglia in parte ai malloreddus alla campidanese e forse è per questo che l’autore del libro ha voluto darle questo nome. In ogni caso, da provare!

    Rispondi
    • lucia
      lucia says:

      In effetti l’autore nella nota dice che…non è stato mai in Sardegna :-), le ricette le ha inventate lui e probabilmente vista la somiglianza ha dato questo nome…

      Rispondi
  2. elena
    elena says:

    davvero interessante questo libro, se poi Ave Ninchi si era sbilanciata, significa che è una vera certezza!
    grazie di aver contribuito e sicuramente lo proverò visto la velocità della ricetta e …anche del sapore! un abbraccio!

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *