Zuppa di fagiolina del Trasimeno

Questo curioso e policromatico legume viene coltivato nella zona attorno al lago Trasimeno, in Umbria ed è un Presìdio Slow Food. Ha una forma ovale molto piccola e i suoi colori sono crema, salmone, tutte le tonalità del marrone fino al nero. Questa antica coltivazione, diffusa fino al 1950, è andata scomparendo a causa dello spopolamento delle campagne e della coltivazione lunga e faticosa. Oggi grazie anche al Presìdio Slow Food, la produzione, seppur di piccole dimensioni viene sostenuta e valorizzata. I piccoli produttori ancora seminano e raccolgono manualmente questo fagiolo policromatico, con un disciplinare che distingue la produzione del Presìdio dalla coltivazione della varietà monocromatica.

Ho scoperto la bellissima e antica città di Perugia attraverso un “cicerone” d’eccezione, la cara amica Simona, umbra di nascita e californiana d’adozione. Ha accompagnato me e Monia (praticamente un pezzetto di ABC  ^__^ ad un anno esatto dal primo raduno a Bologna) per le vie e suggestivi vicoletti della città.

Nella sua posizione Perugia domina il paesaggio umbro tutto attorno, dalle sue terrazze si scorge ora Assisi, ora il monte Subasio…

L’arco di Augusto e le mura etrusche che cingono la città

la suggestiva via delle Volte

 La Rocca Paolina e i sorprendenti sotterranei 

Zuppa di fagiolina del Trasimeno

By 20 Ottobre 2015

Oltre alla sua città, Simona mi ha fatto conoscere la fagiolina del Trasimeno, un piccolo fagiolo multicolore, coltivato nei terreni attorno al Lago Trasimeno, in Umbria. E' sua anche la ricetta di questa zuppa saporitissima e aromatica.

  • Prep Time : 15 minutes
  • Cook Time : 40 minutes
  • Yield : 4 persone

Ingredients

Instructions

Sciacquare la fagiolina (non ha bisogno di essere messa a bagno prima della cottura). Tagliare a fettine le carote, tritare il sedano e l’aglio, tagliare in 4 il porro e affettare finemente. Mettere le verdure in una casseruola con 3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva e cuocere per circa 10 minuti, aggiungendo poco brodo se necessario. Aggiungere la fagiolina, il timo fresco, il prezzemolo tritato, i chiodi di garofano, la foglia di alloro, il sale e il pepe. Unire tutto il brodo vegetale e cuocere per 30 minuti circa. Se la zuppa risulta troppo densa aggiungere altro brodo vegetale a piacere. Servire calda.

Print

4 commenti
  1. Silvia Brisi
    Silvia Brisi says:

    Bellissima Perugia e bellissima l’ Umbria!! Ci sono stata tantissimi anni fa!!!
    Questo fagiolo non l’ ho mai assaggiato ma se mi capita di riandare in quelle zone non me lo faccio scappare!!
    Un abbraccio!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *